Il trattamento di dati sensibili concernenti lo stato di salute deve avvenire secondo modalità che rendano non identificabile l’interessato (Cass., sez. un., 27 dicembre 2017, n. 30981).

bullet_pdfsmall Corte di cassazione; sezioni unite civili; sentenza 27 dicembre 2017, n. 30981; Pres. Rordorf, Est. Acierno, P.M. Fuzio.

Conformi Cass. nn. 30982, 30983, 30984 del 2017.