Premessa

L’origine dei “Quaderni del Foro italiano” è legata alla pubblicazione, nel 1966-67, della Raccolta di saggi sulla giurisprudenza diretta da Gino Gorla.

Sono pagine di straordinaria vivacità, che conservano, nel tempo, motivi di vibrante interesse, anche per chi non faccia per mestiere lo storico del diritto.

Ci piace riaprire l’esperienza dei “Quaderni” proprio da quella loro origine e, segnatamente, dai lavori di Gino Gorla che vi sono stati pubblicati. Non è soltanto il tributo all’opera di un grande Maestro. Si vogliono manifestare, piuttosto, la ragione e lo spirito di questa rinascita, che si compendiano nella volontà di dare degna collocazione a contributi di eccellenza, capaci (e meritevoli) di lasciare una traccia nel modo di pensare e praticare il diritto.