Torna a Foronews


01 | 12 | 2021

Penale

False dichiarazioni, reddito di cittadinanza e necessaria offensività del fatto.

di Giuseppe De Marzo

Corte di Cassazione; sezione III penale; sentenza 15 settembre 2021 – 1° dicembre 2021, n. 44366; Pres. Lapalorcia, Est. Gentili, P.M. Tocci (concl. conf.); ric. Gulino

Note e commenti

Con la sentenza in rassegna, la S.c. fornisce alcune indicazioni interpretative – tanto più interessanti perché non rese necessarie dalla vicenda concreta, per le ragioni che si diranno – a proposito delle falsità nelle dichiarazioni rese in vista del conseguimento del reddito di cittadinanza.

Nella vicenda concreta, la destinataria del provvedimento di sequestro preventivo, in occasione della presentazione della domanda relativa al riconoscimento del suo diritto al godimento del reddito di cittadinanza, non aveva dichiarato il dato che il proprio padre era detenuto in esecuzione di una sentenza i cui effetti privativi della libertà personale si sarebbero consumati solamente il 3 luglio 2027: poiché siffatta circostanza era rilevante, ai fini della verifica della sussistenza delle condizioni necessarie per accedere al beneficio, secondo la previsione di ...

Vuoi continuare a leggere?

Accedi

non sei ancora abbonato a FORONEWS?

Abbonati o
PROVA GRATIS PER 1 MESE

Annuale

49

Euro + iva 4%

( 39 Euro + iva 4% per i già abbonati de Il Foro Italiano )

Foronews è il frutto di un attento lavoro di professionisti dell’ambito giuridico che cercano ogni giorno di costruire conoscenza di valore in un mare di informazioni spesso non veritiere, approssimative e condizionate.

Foronews pubblica ogni giorno un commento giurisprudenziale o un aggiornamento di ambito legislativo al fine di fare luce e dare spunti di approfondimento a tutti coloro che nei vari ambiti del diritto vogliono un’informazione quotidiana autorevole e di qualità.