Torna a Foronews


04 | 08 | 2022

Eurounitario e straniero

Riemersione di un marchio di successo all’epoca della prima Repubblica cecoslovacca: esclusa la malafede del titolare

di Alessandro Palmieri

Trib. Ue, sez. X, 6 luglio 2022, causa T-250/21; Pres. Kornezov, Est. Kowalik-Bańczyk

Note e commenti

Negli anni ‘30 del secolo Jan Nehera, titolare di un’impresa basata nella Repubblica cecoslovacca, aveva iniziato a servirsi un marchio figurativo che riprendeva il suo cognome, utilizzato per commercializzare abbigliamento prêt-à-porter e accessori. Tale marchio, al quale arrise un discreto successo, venne registrato nel 1936. Sennonché le vicissitudini del secondo conflitto mondiale e del periodo post-bellico fecero sì che l’impresa venne nazionalizzata nel 1946 (per poi continuare la produzione sotto una nuova regione sociale), allorquando il marchio fu altresì cancellato dai registri cecoslovacchi. Per un ulteriore decennio il marchio ebbe un limitato uso in Marocco, dove Nehera si era trasferito e gestì nell’ultimo periodo della sua vita un’attività commerciale identificata da quel segno.

Vuoi continuare a leggere?

Accedi

non sei ancora abbonato a FORONEWS?

Abbonati o
PROVA GRATIS PER 1 MESE

Annuale

49

Euro + iva 4%

( 39 Euro + iva 4% per i già abbonati de Il Foro Italiano )

Foronews è il frutto di un attento lavoro di professionisti dell’ambito giuridico che cercano ogni giorno di costruire conoscenza di valore in un mare di informazioni spesso non veritiere, approssimative e condizionate.

Foronews pubblica ogni giorno un commento giurisprudenziale o un aggiornamento di ambito legislativo al fine di fare luce e dare spunti di approfondimento a tutti coloro che nei vari ambiti del diritto vogliono un’informazione quotidiana autorevole e di qualità.