Torna a Foronews


31 | 07 | 2020

Eurounitario e straniero

Lavoro, remunerazione, ferie: la dignità del giudice di pace innanzi alla Corte di giustizia Ue

di Francesco Paolicelli

Corte giust., sez. II, 16 luglio 2020, causa C-658/18; Pres. e rel. Arabadjiev, Avv. gen. Kokott

Note e commenti

Si pubblica il contributo di Francesco Paolicelli che analizza la sentenza con cui la Corte di giustizia dell’Unione europea ha assimilato la posizione del giudice di pace a quella di un lavoratore subordinato. Da notare che Tar Bologna, sez. I, ord. 1° giugno 2020, n. 363, <www.giustizia-amministrativa.it>, adito da un ex giudice di pace, che chiedeva l’accertamento della costituzione di un rapporto di pubblico impiego a tempo pieno o part-time con il Ministero della giustizia, ha rimesso gli atti alla Corte di giustizia formulando i seguenti quesiti pregiudiziali:

“se gli artt. 20, 21, 31, 33 e 34 della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea, le direttive n. 1999/70/Ce sul lavoro a tempo determinato (clausole 2 e 4), n. 1997/81/Ce sul lavoro a tempo parziale (clausola 4) n. 2003/88/Ce sull’orario di lavoro (art. 7), n. 2000/78/Ce (art. 1, 2, comma 2, lett. a) in tema di parità di ...

Vuoi continuare a leggere?

Accedi

non sei ancora abbonato a FORONEWS?

Abbonati o
PROVA GRATIS PER 1 MESE

Annuale

49

Euro + iva 4%

( 39 Euro + iva 4% per i già abbonati de Il Foro Italiano )

Foronews è il frutto di un attento lavoro di professionisti dell’ambito giuridico che cercano ogni giorno di costruire conoscenza di valore in un mare di informazioni spesso non veritiere, approssimative e condizionate.

Foronews pubblica ogni giorno un commento giurisprudenziale o un aggiornamento di ambito legislativo al fine di fare luce e dare spunti di approfondimento a tutti coloro che nei vari ambiti del diritto vogliono un’informazione quotidiana autorevole e di qualità.