Torna a Foronews


02 | 04 | 2024

Civile

Come la persistenza di iscrizioni pregiudizievoli che il promittente alienante si era impegnato a cancellare incide sui termini della pronuncia ex art. 2932 c.c. invocata dal promissario acquirente

di Alessandro Palmieri

Cass., sez. II, 28 marzo 2024, n 8442; Pres. Bertuzzi, Est. Trapuzzano, P.M. Troncone (concl. conf.)

Note e commenti

Il caso vagliato dalla pronuncia in rassegna ruota attorno a un preliminare di vendita immobiliare, caratterizzandosi per il fatto che il promittente alienante aveva assunto l’obbligo di svincolare il bene dalle ipoteche sul medesimo iscritte, in vista della stipulazione del contratto definitivo di vendita. Il promissario acquirente, nel convenire la controparte in giudizio affinché fosse pronunciata – ai sensi dell’art. 2932 c.c. – una sentenza che producesse gli effetti del contratto non concluso, chiedeva altresì che il corrispettivo fosse diminuito, tra l’altro, in ragione della permanenza di tali gravami. La corte territoriale, confermando la decisione di prime cure, escludeva la possibilità di procedere a una decurtazione con riferimento all’indicata voce, limitandosi a sancire la formale permanenza dell’obbligo di cancellazione in capo al ...

Vuoi continuare a leggere?

Accedi

non sei ancora abbonato a FORONEWS?

Abbonati o
PROVA GRATIS PER 1 MESE

Annuale

49

Euro + iva 4%

( 39 Euro + iva 4% per i già abbonati de Il Foro Italiano )

Foronews è il frutto di un attento lavoro di professionisti dell’ambito giuridico che cercano ogni giorno di costruire conoscenza di valore in un mare di informazioni spesso non veritiere, approssimative e condizionate.

Foronews pubblica ogni giorno un commento giurisprudenziale o un aggiornamento di ambito legislativo al fine di fare luce e dare spunti di approfondimento a tutti coloro che nei vari ambiti del diritto vogliono un’informazione quotidiana autorevole e di qualità.