Torna a Foronews


07 | 04 | 2021

Civile

Invocato l’intervento delle sezioni unite in ordine all'ammissibilità dell'istanza di fallimento nei confronti di impresa già ammessa al concordato preventivo, poi omologato, a prescindere dalla risoluzione dello stesso

di Redazione de Il Foro italiano

Cass., sez. I, ord. 31 marzo 2021, n. 8819; Pres. Cristiano, Rel. Amatore

Novità

Si pubblica l’ordinanza interlocutoria con cui è stata rimessa al rimesso al primo presidente, per l'eventuale assegnazione alle sezioni unite, la questione relativa all'ammissibilità dell'istanza di fallimento ex artt. 6 e 7 l.fall. nei confronti di impresa già ammessa al concordato preventivo, poi omologato, a prescindere risoluzione del concordato stesso.

Con la pronuncia qui riportata la prima sezione civile invita a rimeditare l’orientamento propenso ad ammettere tale istanza (cfr. Cass. 17 luglio 2017, n. 17703, Foro it., Rep. 2017, voce Fallimento, n. 223; 11 dicembre 2017, n. 29632, id., Rep. 2018, voce Concordato preventivo, n. 156, e in Fallimento, 2018, 731, con nota di M. RATTI e A. PEZZANO, L’irrealizzabile esecuzione del concordato preventivo: il fallimento senza risoluzione).

Vuoi continuare a leggere?

Accedi

non sei ancora abbonato a FORONEWS?

Abbonati o
PROVA GRATIS PER 1 MESE

Annuale

49

Euro + iva 4%

( 39 Euro + iva 4% per i già abbonati de Il Foro Italiano )

Foronews è il frutto di un attento lavoro di professionisti dell’ambito giuridico che cercano ogni giorno di costruire conoscenza di valore in un mare di informazioni spesso non veritiere, approssimative e condizionate.

Foronews pubblica ogni giorno un commento giurisprudenziale o un aggiornamento di ambito legislativo al fine di fare luce e dare spunti di approfondimento a tutti coloro che nei vari ambiti del diritto vogliono un’informazione quotidiana autorevole e di qualità.