Torna a Foronews


07 | 04 | 2021

Amministrativo

Attività didattiche nelle zone rosse: svolgimento a distanza o in presenza?

di Alessandro Palmieri

Cons. Stato, sez. III, decr. caut. 1° aprile 2021, n. 1776; Pres. ed est. Frattini

Note e commenti

Nell’ambito delle prescrizioni di contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, da quando è stata introdotta la suddivisione del territorio nazionale in fasce di rischio e fino al d.p.c.m. 14 gennaio 2021, si era previsto che nelle zone rosse si svolgessero in presenza le attività didattiche e educative  della scuola dell’infanzia, della scuola primaria, dei servizi educativi per l’infanzia e del primo anno della scuola secondaria di primo grado; mentre negli anni successivi della scuola secondaria e nella scuola secondaria di secondo grado la didattica in presenza veniva automaticamente bloccata. Alcune Regioni, peraltro, avevano adottato misure più restrittive (emblematico è il caso della Puglia, con una serie di provvedimenti – avviata sin da quando era vigente il d.p.c.m. 24 ottobre 2020 – che ha dato luogo a un articolato contenzioso: v, per gli sviluppi, Tar Puglia, sez. III, decr. caut. 23 febbraio 2021, n. 73 ...

Vuoi continuare a leggere?

Accedi

non sei ancora abbonato a FORONEWS?

Abbonati o
PROVA GRATIS PER 1 MESE

Annuale

49

Euro + iva 4%

( 39 Euro + iva 4% per i già abbonati de Il Foro Italiano )

Foronews è il frutto di un attento lavoro di professionisti dell’ambito giuridico che cercano ogni giorno di costruire conoscenza di valore in un mare di informazioni spesso non veritiere, approssimative e condizionate.

Foronews pubblica ogni giorno un commento giurisprudenziale o un aggiornamento di ambito legislativo al fine di fare luce e dare spunti di approfondimento a tutti coloro che nei vari ambiti del diritto vogliono un’informazione quotidiana autorevole e di qualità.